L'Odeon riparte con l'innovativa piattaforma MioCinema

L'Odeon riparte con l'innovativa piattaforma MioCinema

Domenica 10 Maggio 2020 Ore 22:09

Da Lunedì 18 Maggio, dopo due mesi di forzata chiusura, in collaborazione con Lucky Red, Circuito Cinema e MyMovies, il Cinema Odeon di Firenze riparte on line, grazie alla sua adesione all'innovativa piattaforma MioCinema.it (grazie alla collaborazione con Lucky Red, Circuito Cinema e MyMovies), la prima di questo genere in Italia, dedicata agli spettatori che cercano la qualità e l'autorialità in un momento in cui la sala è in attesa di poter riaprire. Per non spezzare il forte legame che lega l'Odeon al suo pubblico locale e internazionale, grazie al nuovo servizio on demand di fruizione la sala offre ai suoi spettatori film, promozioni, contenuti originali, servizi, informazioni, masterclass, anteprime esclusive e tanto altro. L'Odeon, insieme ad altre selezionate sale, intende così creare un bacino di opportunità e esperienze fortemente legate al proprio territorio, per la prima comunità di cinema d'autore in Italia. Obiettivo primario che MioCinema si prefissa è quello di essere una fonte di comunicazione tra cinema e il pubblico, un ponte che possa stabile un contatto tra la sala e gli spettatori proprio in questo momento di emergenza che stiamo vivendo, in attesa della riapertura. Alla piattaforma MioCinema si potrà accedere direttamente cliccando sul sito www.odeonfirenze.com o sul sito www.miocinema.it, e il suo debutto è segnato per il prossimo 18 maggio con il film “I Miserabili” di Ladj Ly, vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes e film candidato dalla Francia ai Premi Oscar. Per la presentazione del film si sta lavorando a un incontro con il regista, che si trova ora in Senegal. Ad accompagnare il film anche una library composta da 15 film che hanno vinto la Palma d'Oro.

Come funziona la piattaforma

Al momento della registrazione gratuita sul sito l'utente dovrà scegliere la sua sala di riferimento tra i cinema aderenti nel proprio comune di residenza (a Firenze può scegliere l'Odeon) e questo gli permetterà di accedere a tutte le promozioni online e offline perché queste saranno veicolate dalla sala su base locale. Ciò che prevede il servizio streaming è un servizio TVod: l'utente non dovrà sottoscrivere alcun abbonamento, ma potrà acquistare direttamente la visione del singolo film. Una volta indicata la sala, sarà possibile consultare l'offerta di film in premium video on demand e dei film della library on demand accuratamente selezionati e tematizzati. Il costo dei film in anteprima sarà di 7 euro, mentre gli altri titoli della library avranno un costo che andrà tra i 2,99 euro e i 3,99 euro. Una parte dei proventi andrà alla sala. La piattaforma Miocinema permetterà di creare questo importantissimo legame tra digitale e sala, che sarà l'incentivo sia per le visioni in questo momento di pandemia, sia per quando si potrà tornare a un barlume di normalità. Una realtà che non vuole competere con Netflix, Amazon e altre piattaforme similari, MioCinema vorrà infatti essere una bandiera per un cinema di qualità e per un tipo di pubblico specifico, fermando la dispersione di spettatori avvenuta in questi mesi di forzata chiusura.

I film disponibili dopo il 18 maggio 2020

Dopo “I Miserabili”, gli altri titoli che sarebbero dovuti uscire in sala in questi mesi di forzata chiusura e che ora si potranno vedere (uno ogni due settimane) sulla piattaforma saranno: “Dopo il matrimonio”, con Julianne Moore e Michelle Williams, “Il meglio deve ancora venire”, film francese con Fabrice Luchini e Patrick Bruel e “Matthias e Maxime”, l'ultimo film di Xavier Dolan presentato lo scorso anno a Cannes. Ogni titolo sarà accompagnato da una selezione di titoli di accompagnamento tematico o dedicato all'autore. Tra i distributori che fanno parte del progetto, oltre a Lucky Red ci sono anche, Vision, 01 Distribution, Teodora e altre realtà i cui film si legano bene alla linea editoriale di MioCinema e dell'Odeon. Inoltre tutti i film saranno disponibili sia in italiano che in versione originale sottotitolata.

Open dialog

Powered by Aperion.it