​La rinascita dello Swing: dall’America a Firenze a ritmo di musica

​La rinascita dello Swing: dall’America a Firenze a ritmo di musica

La “Grande Era” dello swing che ha segnato le città di New York, da una parte, e Kansans City, dall’altra, negli anni ‘30 - ‘40 dello scorso secolo sembra essere tornata in auge. La ritmica saltellante, dondolante (swing, appunto) di questo genere jazz ha travolto anche Firenze con negozi, serate a tema e scuole di ballo che riportano in vita uno dei periodi più eleganti della storia della musica e del costume, dandogli tutto il lustro e la visibilità che questo genere merita. 

Tuballoswing
Una vera e propria Casa dello Swing con una sola, grande missione: diffondere la potenza e la bellezza di questo genere con serate a tema, proiezioni di film e documentari sul periodo d’oro dello swing e, last but not least, lezioni di ballo jazz, swing, lindy hop, boogie woogie e charleston. Un’associazione all’insegna dell’allegria dove la dimensione sociale del ballo è sempre al centro. I ragazzi di Tuballoswing sono attivissimi e non è raro vederli danzare festosi nelle piazze e nei locali di Firenze. Attenzione: farsi contagiare dai loro ritmi è davvero facilissimo. 

Blues Barber Shop
Un negozio davvero sui generis che affianca alla tradizione italiana secondo cui nelle barberie si fanno barba, capelli e tante chiacchiere, un’atmosfera vintage ispirata all’America degli anni ’30. La selezione musicale di questo barber shop ci riporta dritti in quegli anni e i nomi dei tagli di capelli - scumbag boogie, razor fade, quiff - ci fanno assaporare un’epoca in cui, come dire, ci si pettinava da bravi ragazzi, ma si aveva nel sangue lo spirito di ribellione alla morale perbenista imperante.

Il Cancello 
Tra i negozi di abiti e accessori vintage più belli della città, il Cancello è un’istituzione tra gli appassionati del genere. In catalogo una vastissima collezione di cappellini vintage 1920 - 1960 da far invidia a Daisy del Grande Gatsby. In lamè, in feltro, con veletta, piume o brillantini… non c’è che l’imbarazzo della scelta! Non mancano, ovviamente, neppure borsette originali degli anni ‘20 - ‘40 ricamate con perline e cannucce di vetro e elegantissimi abiti da sera. Vera e propria arte da indossare - come la definisce lo stesso staff del negozio - a portata di tutti. 

Nicla Make Up Artist Center
Il make-up, per le donne, è parte integrante - per non dire fondamentale - di un look anni ‘30 - ‘40 che si rispetti. Rossetto rosso, eyeliner nero, mascara extra black e ciglia finte sono alla base di questo trucco da diva. Da Nicla, centro trucco aperto a Firenze nel 1978 e, da sempre, sulla cresta dell’onda, basta prenotare la propria seduta di trucco personalizzato e richiedere di essere “trasformate” in una regina dello swing. Fare il proprio ingresso trionfale nella sala da ballo, danzando sulle note dei maestri Duke Ellington e Benny Goodman, sarà, poi, un gioco da ragazze!

“Oddio... la band attaccò con The Charlies' Swing... e, in un attimo, tanta era la partecipazione che la folla dei tifosi si mise a urlare parole della canzone. E come si conviene, la ragazza di Jojo Johanssen dovette unirsi al coro”.
Io sono Charlotte Simmons, Tom Wolfe

I luoghi citati nell'articolo sono stati scelti dalla nostra redazione in completa autonomia. L'articolo non contiene riferimenti commerciali, ma vuole essere solo d'aiuto ai lettori in cerca di idee per trascorrere al meglio il proprio tempo libero a Firenze.

Galleria fotografica

Open dialog

Powered by Aperion.it