Commisso:

Commisso: "C'è il rischio che mi passi l'entusiasmo"

Giovedì 24 Settembre 2020 Ore 12:32

Rocco Commisso è arrabbiato con i politici. La questione dello stadio comincia a infastidirlo grandemente. Lo ha fatto capire poco fa, durante la conferenza stampa di presentazione del prospetto economico legato all'impatto del nuovo stadio Franchi a Campo di Marte. Quando gli è stato detto che potrebbero essere messi in ballo importanti architetti per ristrutturare il Franchi, non ha nascosto tutto il suo fastidio: "Con i soldi di Rocco si fa quello che dice Rocco - ha detto - ovviamente all'interno della legge. Se no, potrei tornarmene in America, c'è il rischio che mi passi l'entusiasmo. Ai politici io dico: qui cadono i calcinacci, cosa avete fatto in tutti questi anni? Avere aspettato che arrivasse lo stupido d'America ma ve lo ripeto, io con i miei soldi faccio ciò che vogli. Lasciatemi fare queste cose e lasciare qualcosa alla città di Firenze. Vogliamo una struttura moderna, che funziona. Mia moglie mi ha detti: qui va buttato giù tutto".

A  un certo punto, nella sala conferenze è andata via la luce, non c'era più corrente elettrica e Commisso ha colto la palla al balzo: "Io faccio una conferenza e va via la luce, nel mio ufficio non è mai successo. E poi mi dicono che cosa dovrei fare, quali architetti prendere...".

Una conferenza agitata, nella quale Commisso ha detto: "Qua siete fortunati, se eravamo in America la Fiorentina veniva portata in Svizzera, sono sicuro. Io non lo farò ma in America sarebbe successo. Se sono nervoso? Sì molto... Sono qui per lasciarvi 500-600 milioni di investimenti e trovo un sacco di problemi...".

Il direttore generale Joe Barone ha detto che secondo gli studi commissionati dalla società il Franchi "è tutto da rifare a parte Torre e scale elicoidali".

Nella conferenza è venuto fuori anche che se venisse portato a compimento il progetto della Fiorentina, tutto il quartiere del Campo di Marte potrebbe trarne beneficio economico: potrebbe passare da un punto di vista del pregio immobiliare dal livello 2 al livello 1, quello del centro storico. Lo ha detto durante il suo intervento Luigi Capitanio, il Director di Monitor Deloitte | Strategy Consulting. "Oggi - ha evidenziato - la Fiorentina genera ricavi per una cifra vicina ai 93,2 milioni di euro, tra sponsor e diritti televisivi: noi pensiamo che possano diventare 225 milioni all'anno".

Open dialog

Powered by Aperion.it