Evento Mi odi a Rio, Mostra di Alfredo Rapetti Mogol Galleria d'arte La Fonderia

Mi odi a Rio, Mostra di Alfredo Rapetti Mogol

Arte, Aperitivo, Contemporanea
Via della Fonderia 42 R Firenze
Galleria d'arte La Fonderia

Scaduto

Inaugura a Firenze, negli spazi della Galleria d’arte la Fonderia, ‘MI ODI A RIO’, l’antologica di Alfredo Rapetti Mogol, venerdì 7 giugno dalle ore 17, alla presenza dell’artista.

Dal 7 al 29 giugno, saranno in mostra nei locali in via La Fonderia 42/R, gli ultimi dieci anni di produzione dell’artista milanese. Paroliere come il padre e pittore di parole, Rapetti Mogol fa di grafemi e musica la costante del suo lavoro. In esposizione a Firenze ci saranno le celebri ‘scritture’ su tela e gli ultimi lavori di scomposizione delle parole, tra cui alcuni inediti.

Con più di venti opere che testimoniano la costante ricerca di uno tra gli artisti contemporanei più prolifici e acclamati sulla scena italiana, la mostra è un diario più che un’antologia, dove le parole sono messaggio e chiave interpretativa. 

Nell’esposizione fiorentina le scomposizioni alfabetiche si materializzano su tela, piombo, cemento, carte antiche; la scrittura sul marmo. Trovano posto negli spazi espositivi anche alcuni motivi floreali. Un’installazione centrale, tre lapidi con le lettere dei soldati al fronte e le loro lacrime raccolte in un’acquasantiera, un trittico che riscopre il ruolo salvifico dell’arte. In ‘Sinfonia azzurra’ uno spartito, una partitura da cui le note si levano come un canto. 

Alfredo Rapetti Mogol nella sua espressione artistica coniuga scrittura e pittura. La parola è il nodo che lega le sue due professioni, quella di autore di canzoni (sotto lo pseudonimo di Cheope) e quella di pittore. L’artista si muove tra ordine e caos; non compone le parole, le scompone, mettendo lo spettatore all’interno di un enigma spingendolo a dare esso stesso un significato e muoversi nel confine tra parola e immagine.

La parola è testimonianza, è traccia dell’esistenza umana e della coscienza di sé, è memoria della propria esistenza e delle proprie emozioni.

A presentare l’antologia delle produzioni di Alfredo Rapetti Mogol, sarà la scrittrice e saggista Sandra Landi.

La mostra è allestita dal gallerista e Direttore Artistico Niccolò Mannini grazie al supporto organizzativo di Riccardo Nicoletti e di Elisa Frego.

Vernissage venerdì 7 giugno alle 17 alla presenza dell’artista, con vino offerto dalla Cantina degli Azzoni Avogadro.




Gli eventi non sono organizzati da GoGoFirenze ma sono comunicati alla redazione o recuperati da fonti pubbliche attendibili. GoGoFirenze non è responsabile della correttezza delle informazioni né fornisce informazioni o prenotazioni, se non diversamente specificato.

Galleria d'arte La Fonderia
Indirizzo: Via della Fonderia 42 R, Firenze 50142

Telefono: 055221758

Sito web: www.galleriafonderia.com

Open dialog

Powered by Aperion.it