Evento L'altra metà della medaglia  Biblioteca CiviCa

L'altra metà della medaglia

Convegni, Conferenze e Incontri, Presentazione
Via della Conoscenza, 11 Calenzano
Biblioteca CiviCa

Scaduto

L’amore di Firenze per i bambini in una medaglietta spezzata

Tra le cose più commoventi visibili nel Museo dell’Istituto degli Innocenti ci sono le medagliette spezzate che le mamme lasciavano spesso al collo dei loro bambini, tenendo per loro l’altra metà: erano un segno della speranza di poterli un giorno riabbracciare. A una di queste medagliette si ispira il romanzo “L’altra metà della medaglia”, scritto da Riccardo Bigi e pubblicato dalla Libreria Editrice Fiorentina. 

La storia raccontata è quella di Ultimo Lasciati: con questo nome fu segnato sui registri dell’Istituto il bambino lasciato il 30 giugno del 1875, poco prima di mezzanotte. Dal giorno dopo infatti la finestra sotto la loggia disegnata dal Brunelleschi sarebbe stata murata, e l’accoglienza dei bambini abbandonati avrebbe cambiato sistema. Ma l’Istituto nato per difendere i più piccoli continua ancora oggi la sua preziosa attività di assistenza all’infanzia e si appresta a festeggiare, nel corso del 2019, i seicento anni di attività.

Anche Ultimo aveva al collo una medaglietta spezzata. Quasi 150 anni dopo due giovani fiorentini provano a rimettere insieme i pezzi, andando in cerca della metà mancante. Ci riusciranno? Un percorso che li porterà anche a rivedere la propria vita, a ripensare al loro passato e al loro futuro. Un libro che parla dei bambini abbandonati di ieri e di oggi, ma anche di vita accolta e difesa. Un libro che racconta la storia di Firenze, dove l’arte la bellezza si uniscono all’amore e alla carità: la città dell’Umanesimo che da secoli si prende cura delle sue creature più fragili.

Sulla copertina del libro anche una presentazione di Sergio Givone: “Attraverso la storia di Ultimo, Riccardo Bigi ha saputo darci lo spaccato di una Firenze dimenticata, ma che è quanto mai viva e ricca di umanità. Oggi, io credo, c’è bisogno di una letteratura di questo tipo e di questo sentire morale”.




Gli eventi non sono organizzati da GoGoFirenze ma sono comunicati alla redazione o recuperati da fonti pubbliche attendibili. GoGoFirenze non è responsabile della correttezza delle informazioni né fornisce informazioni o prenotazioni, se non diversamente specificato.
Open dialog

Powered by Aperion.it